IT | EN

Il “Salto di Coloras” fu acquistato da Giovanni Luigi Angioi, bisnonno dell’attuale proprietario, nel 1907.

I “salti” (dal latino saltus) sono dei grandi appezzamenti di terreno per lo più boschivi, con roccia affiorante, adibiti al pascolo brado e poco suscettibili alla coltivazione.

Dopo l’acquisto fu in gran parte bonificato e adibito alla semina dei cereali per quasi un secolo.

All’inizio del nuovo millennio, Angelo Angioi, avendolo ereditato dal padre, vi ha impiantato un vigneto di Malvasia di Bosa, vista la particolare vocazione della zona a tale coltura.